Posts on Twitter:

I nostri professionisti ti faranno ottenere il tuo  per  volo, volo, negato imbarco, , smarrimento , ritardo consegna bagaglio o bagaglio




Non aspettare: la ritardata @_miclui prima viene da me esposta al pubblico ludibrio, poi asfaltata, quindi mi blocca. Più che corto circuito mentale siamo all’apoteosi di e ..😱 Lo scricciolo è il tuo cervello 🧠, povera ..































Siamo fermi a 100 mt dal binario da dove siamo partiti. Siamo a 19 minuti di se li aggiungo ai 7’ di ritardo di questa mattina siamo a +26 - praticamente




Anche oggi un piccolo di 10 minuti per non farci mancare nulla. fermo sul binario = Ritardo straordinario.




Conversazione whatsapp con mia sorella - in visita da Londra




Complimenti a che con 85 minuti di ritardo e anche un biglietto di Prima chiede 10 euro per entrare nel Lounge, un posto dove sedersi e utilizzare il bagno.




A non non ce ne fotte un beneamato cazzo a dire il vero, ma loro ( i gobbi), sono ossessionati ... i RITARDATI BIANCONERI













Negli ultimi otto anni sono raddoppiate le aziende italiane che pagano con più di 30 giorni di . Ecco i settori interessati. Dato



Posts on Tumblr:

Un giorno ne varrà la pena.

Di tutte quelle illusioni,

Di quelle porte chiuse in faccia,

Di quelle volte in cui la speranza non è bastata.

Di quelle attenzioni mancate,

Di tutte quelle volte in cui ti sei accontentato, perché non ti senti mai abbastanza.

Ne varrà la pena.

Non arriva mai niente quando lo aspetti.

Un po’ come quel treno che attendi con ansia, ma che puntualmente è in ritardo.

Allora potrai dire che si, il momento giusto è arrivato e finalmente “ne è valsa la pena”.


- @fuoco-e-benzina

Stasera esco con la mia migliore amica che non vedo da tipo due mesi perché la vita fa schifo, dovevamo vederci un’ora fa ma è un po’ in ritardo (è sempre in ritardo) e sto scrivendo su Tumblr perché non so che cazzo fare mentre l’aspetto.

In ritardo, 21 Novembre

Sta aspettando il suo ragazzo.


È seduta sul mobiletto della cucina con il telefono in mano, sarà in ritardo.


Si sistema i capelli in una coda alta, ma lui ancora non arriva.


Si siede sul divano a guardare il vuoto, quel ragazzo non arriva mai una volta in anticipo.


Si mangia le unghie nervosa, sbatte le ciglia. Ha bisogno di lui.


Va in bagno e si cambia e vestiti, non è ancora arrivato.


Esce e guarda fuori dalla finestra, aspetta per due, tre, venti minuti ma nessuno si vede.


Prende una bottiglia dal frigo e la sorseggia. Non lo sente.


È arrivata a metà bottiglia. Inizia a sentire una sensazione strana. Ma lui non arriva.


Finisce la bottiglia. Ha gli occhi lucidi ma non lo vede. È in ritardo, come al solito.


Prende un’altra bottiglia, la beve, e poi un’altra e un’altra ancora. Ma lui non c’è.


Allora scoppia a piangere, sta affogando nelle lacrime e nell’alcol, non sente niente, cade a terra.


Oh, eccolo, è arrivato.

Domani devo fare una tratta in treno, temo ci sarà un super ritardo come l'ultima volta. Mai un orario giusto, vabbè senza contare il giorno in cui io sono in ritardo di 1 minuto, quel giorno ho imparato che quel treno sarà già partito quindi non spreco nemmeno troppo tempo ad affrettarmi ahahah

Il mio piccolo mondo.

Trova qualcuno che ti veda bella al mattino con i capelli arruffati ed il segno del cuscino sul viso;

qualcuno che ti trovi buffa quando provi a mangiare il sushi con le bacchette ma finisci con lo spezzarlo con le mani;

qualcuno che ti trovi tenera quando ti dovresti svegliare e invece continui a chiedere 5 minuti;

Qualcuno che ti sia complice e che ti assecondi nelle tue pazze iniziative dell’ultimo secondo;

qualcuno che si diverta quando ti punzecchia e fai la permalosa o quando ti commuovi per un un cartone animato;

Qualcuno che sorrida dei tuoi ritardi e delle tue piccole dimenticanze;

Qualcuno che impari a capire i tuoi sguardi e i tuoi silenzi, perché sa che è proprio lì che parli di più;

Qualcuno con cui litigare, ridere, piangere, sfogarti e che poi ti stinga tra le braccia e ti faccia dimenticare cosa ed il motivo per cui lo stavi facendo.

Trova qualcuno che in te veda della poesia, anche quando in realtà, forse, tutta questa poesia, in te, poi non c’è.


Debora Ronchese.