Posts on Twitter:

on & Shakers Mail Order After Purchase Only !













Retweet if you'd like to cook meals in a modern indoor-outdoor kitchen like this one!













Now that your partner got what they wanted- It’s time to recover, and to forget about next months credit card statement...Legacy Café. Open now!




































Posts on Tumblr:

Kitchen Inspiration // Lindsey Bouchard

ebay.com
VINTAGE Rival Electric Can Opener Ivy Cream/Almond Model 781/6 RETRO APPLIANCES | eBay
VINTAGE Rival Electric Can Opener Ivy Cream/Almond Model 781/6 RETRO APPLIANCES | Collectibles, Kitchen & Home, Kitchenware | eBay!

VINTAGE RETRO KITCHEN APPLIANCE RIVAL ELECTRIC CAN OPENER WITH GREEN IVY DESIGN: 


Model 781/6; Control No. 781-206; Serial No. 1005; 1.5 AMP; 120 Volts; 60 HZ; for household use only


Cream/Almond color with green ivy design on front; non-polarized plug and built-in cord storage; measures approximately 7 x 5 x 3 inches


Made in USA; Sedalia, Missouri 65301; the Rival Manufacturing Co. plant was demolished in 2015


Condition is used from non-smoking home, with cosmetic imperfections from rust and age


Has been cleaned/refurbished and is in working condition



Please see all photos & contact with questions
PayPal Accepted – Buy It Now or Make Offer


Buyer pays $24.25 USPS Priority Mail Shipping
Packaged with care in sturdy cardboard box


International shipping available

Please refer to my feedback & ratings to see buyer comments
Thanks for looking!

Jack è in cucina con Tina… e la mia dov’è invece?

Ciao ragazzi,


Avete presente lavavetri che si usano per pulire le doccia? Lo ammetto, ne comprato uno anche io. Se penso che prima prendevo in giro le persone che lo usavano, della serie <<dai ma quanto sei “Gino**” a pulire i vetri della doccia quando hai finito di lavarti?>> e ora non perdo occasione per usarlo compiaciuta.

Sto diventando una vera casalinga disperata. È vero che sono tanti anni che vivo fuori di casa, ma ora per la prima volta non devo condividere bagno, cucina etc con parenti, coinquilini, cani. Ora che per la prima volta potrei lasciare la casa simile a un letamaio, non faccio che passare la scopa e, si, usare il lavavetri in doccia.

In tutto questo ancora non ho una cucina. Sembra una barzelletta lo so. O si tratta delle madonne che mi hanno tirato tutti quelli che hanno saputo che ho trovato casa a Berlino in un weekend, in una delle zone piu belle, senza caparra, senza che mi chiedessero buste paga o altri documenti e, se proprio dobbiamo dirla tutta, con un padrone di casa molto figo (e che non rompe per niente).

La verità è che sti tedeschi non hanno voglia di lavorare, specialmente il sabato. Se fai questo tipo di lavori il sabato è il tuo momento di picco, come per i parrucchieri e gli antennisti. Invece loro no, il sabato mattina non si scomodano e il resto della settimana ti dicono “arrivo tra le 10.00 le 14.00, ti avviso mezz’ora prima”. Certo come se uno non avesse nulla di meglio da fare che chiedere permessi al lavoro per stare a casa a giocare a sudoku, mentre aspetta che elettricista, fabbro e idraulico si palesino. Come fanno in tutto il resto del mondo, date un appuntamento a un orario definito. Poi i 20/30 di ritardo per un imprevisto sono messi in conto, ma non piu di mezza giornata buttata via perché non sapete segnare tre appuntamenti in agenda.

Cosi prosegue la saga del “cosa posso mangiare senza forno, fornelli, microonde, acqua corrente a disposizione?”. Chiederò suggerimenti al mio capo/cotta/non mangio del cibo cucinato da me dal servizio militare. Da un paio di giorni, tra l’altro ha iniziato la dieta “caffè e sigaretta”.’ Vorrà buttare giu un po di pancia per il suo viaggio in Messico (si Messico vi rendete conto delle coincidenze?) di un mese. Già, mi lascia sola per andare in Messico per il suo compleanno (non so il giorno di marzo, ma devo augurarmi non sia dei Pesci!) presumo in compagnia della fidanzata che ho intuito essere proprio messicana. E in uno dei prossimo post commenterò con voi anche la figura di merda che ho fatto con lui.

In tutto questo sto cercando miseramente di farmi invitare a cena a casa da un ragazzo tedesco con cui mi sto vedendo/sentendo che è più complicato di una partita hard a quel famoso sudoku che dovrei fare mentre aspetto la cucina.

Vabbè me ne vado a letto che ancora non ho recuperato le ore di sonno dal weekend. Tanto tra un paio d’ore mi sveglierò e stenderò il bucato che ora è in lavatrice…



**Gino: termine proprio del Nord Italia, specialmente zona Milano, per definire uno sfigatello, preciso, un po limitato e prevedibile che probabilmente indossa pure le Hogan e tiene il profumo per ambienti in auto (ndr).