Posts on Twitter:

La indispensabile nell’era della . La nostra società si trova di fronte ad un bivio: far crescere le persone mettendole al primo posto oppure inseguire lo sviluppo tecnologico e con macchine e algoritmi?










il multimediale copartecipato anche da con uno speciale dedicato all’ ed alle imprese che entrano nel qui link per accedere alla versione sfogliabile













Vom Workplace als Enabler der Transformation zum Hub für die Organisation – Einstiegsbeitrag zur Blog-Parade




Top story: : 'Nach einem spannenden geht es noch einmal auf Thüringentour bei . Danke an alle, die diesen Tag mit Leben und Inhalten gefüllt haben! , see more







Nach einem spannenden geht es noch einmal auf Thüringentour bei . Danke an alle, die diesen Tag mit Leben und Inhalten gefüllt haben!




This media may contain sensitive material. Learn more View






Drie factoren brengen transformatie op gang: het centraal stellen van gebruikers, connectiviteit tussen mensen en en slimme technologie. Meer weten? Bekijk onze video over Digital :




Zwischenfazit Projekt 3: - Herausforderung Zuordnung der Objektträger zum , MPG-Compliance, enorme Datenmengen etc.; . Mit







Debutta oggi , il creato da e con e tanti altri enti. Vi racconteremo ogni bimestre novità su alle e tanto altro. Sfoglia qui il 1° numero







Digitalisierung ist mehr als ein Buzzword - | Das Wirtschaftsmagazin zur Digitalisierung @IGEL_Tech @






Posts on Tumblr:

Digitalis.

E se questa storia degli influencer che fanno campagne pubblicitarie fosse tutta una bolla, una grande farsa priva di ritorno economico, un altro sogno pinocchiesco di trasformare il nulla in denaro (correndo pure il rischio di imbattersi nei gatti e nelle volpi mediatiche)?

Ecco a voi il caso di una diciottenne statunitense con più di due milioni e mezzo di follower su Instagram che non è riuscita a vendere nemmeno 36 magliette di una sua linea di abbigliamento.

Non sarà forse perché i “bot” non fanno spese né dal bottegaio sotto casa né online?

(No, no, aspetta…, i bot di cui parlo qua non sono i buoni ordinari del tesoro.

I bot sono quei software-robot che accedono alle reti sociali e si comportano come utenti umani; e gli umani in carne, ossa e telefonino li comprano, soprattutto su Instagram, questi programmini, per aumentare artificialmente il numero dei loro follower. Si può arrivare anche in questo modo un po’ truffaldino ad avere vagonate di seguaci sulle reti sociali. Poi, magari, attratti dai grandi numeri e favoriti da un buon “posizionamento”, arrivano anche i seguaci veri.)

Tuttavia, nello specifico, può essere pure che le magliette di Arii erano il cesso o che i suoi follower in carne ed ossa la seguissero perché seguivano il flusso, non perché volessero abbigliarsi come lei o emulare il suo “glamour” e la sua “way of life”. Vallo a capire… Il fatto, comunque, è che non bisogna sopravvalutare le capacità di un mezzo che, tutto sommato, è ancora acerbo e che, purtroppo, alimenta molti “American Dreams”, ma dà da mangiare a pochi, a pochissimi (soprattutto se non sei inserito in un megasistema ben strutturato, capace veramente di condizionare gli acquisti ed anche le scelte degli utenti/clienti).

prime esperienze digitali

Sono sempre stato attratto dal mondo digitale fin da quando ero piccolo poichè una delle mie più grandi passioni sono i videogiochi, e proprio quest’ ultimi mi portarono verso il mondo dell’ informatica.

Questo mi condusse a proseguire i miei studi incentrandoli sull’ informatica, imparai a programmare in diversi linguaggi (c,c#,java,VB,android) , creare pagine web (html,css,php) e applicazioni android.

Durante il mio cammino provrai anche a creare alcuni blog,tramite l’utilizzo di piattaforme come wordpress, joomla e altervista, su argomenti diversi ma che abbandonai dopo poco tempo.

Fonte : wikipedia

Ma non mi increntrai solamente sull’ aspetto software ma anche quello hardware, così mi misi a montare il mio computer personale, andando anche a consocere nuovi siti come subito o ebay per poter cercare di spendere meno con oggetti usati.

La mia tesina per la maturita fù un piccolo videogame, che sviluppai grazie a Unity 3D un motore grafico per la realizazione di videogames, non fù affatto facile ma riuscì a creare un videogame platform stile super mario incentarto sull’ ambiente.

Fonte : wikipedia

Oggi intendo continuare questa mia passione,  spostando però la mia attenzione sull’ aspetto della sicurezza in internet.

Mattia Garnerone

youtube

Libro Vs eBook? Un derby

vimeo

Crédit Agricole Assurances - Yearbook digital

Objectif : fédérer le sentiment d’appartenance des salariés de quatre entités différentes.
Comment ? Un site internet sur l’actualité du Groupe, triée par types d’état d’esprit et non pas par entité.